DRIVING REVOLUTION PER AZIENDE

“Driving Revolution” , nasce dalla volontà di riunire in un unico concetto,
tutto ciò che riguarda la Sicurezza Stradale, l’Automotive e
lo Sport Automobilistico in genere.

La ormai ventennale esperienza acquisita come titolare di Autoscuola e
Agenzia Pratiche Auto, Istruttore di Guida Sicura e Sportiva presso
le maggiori Scuole e pilota di vetture Turismo, conferisce a Maurizio Miconi,
una preparazione professionale e didattica a 360°.

Con queste basi, è nato “Driving Revolution”, non di certo un nuovo metodo
di guida, ma sicuramente un nuovo modo di affrontare, organizzare
e risolvere le varie problematiche legate alla sicurezza di guida,
rivolto a tutti gli utenti della strada, neo-patentati e non.

Maurizio Miconi-> Driving revolution

“Driving Revolution”, si occupa in particolare di:

1. Perfezionamento Guida
2. Guida Sicura
3. Guida Sportiva
4. Eco Guida
5. Aziende
6. Presentazione Prodotto
7. Incentive
8. Formazione Autoscuole (Titolari/Istruttori)

La nostra attività consiste, oltre a quella di progettare Corsi per Privati, anche nella
fornitura di servizi legatialla consulenza e organizzazione di eventi di
formazione/incentive nell’ambito della Sicurezza Stradale per i dipendenti di Enti
o grandi aziende , sulla base del Protocollo d’Intesa sulla Formazione avanzata dei
conducenti di veicoli stradali finalizzata al miglioramento della sicurezza stradale
del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

I nostri Insegnanti e Istruttori, fanno parte delle più importanti Scuole di Guida
Sicura e Sportiva presenti in tutto il territorio Italiano.

La metodologia di “Driving Revolution”, non è quella di leggere in maniera “asettica”
e “distaccata” i dati ISTAT sugli incidenti stradali, ma di andare a fondo sulle cause,
le concause e le conseguenze dell’incidente stesso, valutando i rischi connessi nella guida, partendo dalle varie casistiche
di settore. Infatti, la maggior parte degli esercizi concepiti da “Driving Revolution”,
sono stati realizzati in un’ottica di prevenzione, sulla base delle informazioni
estrapolate dai dati ISTAT.

3 in 1: La caratteristica principale dei nostri Corsi, è l’aver concentrato
in una sola giornata, i 3 fattori fondamentali riconducibili al futuro della
Sicurezza Stradale:

 

I nostri Corsi più importanti, per privati e Aziende:

L’esperienza di lavoro “sul campo”, ci ha condotti ad un’analisi attenta e
ponderata delle mancanze evidenti di tecniche di guida di base,
nella maggior parte degli utenti della strada. Senza di quelle, possiamo provare
all’infinito a migliorare il nostro modo di guidare, ma senza mai riuscirci in modo
completo. La Guida, è matematica, fisica, dinamica. Senza queste nozioni applicate,
non riusciremo mai a “capire e a sentire” nessun veicolo. Tantomeno i nostri sbagli.
Guidare, è un’arte!

STUDIO DEL SETTORE

Un percorso formativo individuale “normale” come utente della strada,
di solito si esplica in questo modo:

L’ISTAT, ha diramato pochi mesi fa, l’analisi dell’andamento annuale sugli
Incidenti Stradali in Italia

ANNO 2013

Naturalmente, questi dati, influiscono in misura enorme sui costi
Sociali “Stato/Aziende”

I costi che direttamente o indirettamente derivano dall’incidente stradale
possono essere distinti in quattro categorie:

La stima dei costi sociali degli incidenti stradali risulta di norma ogni anno,
pari a circa il 2% del PIL.

Pur essendo la Normativa Italiana molto migliorata negli ultimi 20 anni,
con l’introduzione di alcune misure efficaci (per esempio la maggiore severità
verso la guida in stato di ebbrezza, l’obbligo dei fari diurni, il limite di 130 km/h
in autostrada, la patente a punti e molte altre) nel nostro Paese resta ancora
molto da fare, soprattutto sul fronte culturale.

La sfida più grande è infatti il comportamento dei singoli (si stima che circa
il 50% dei conducenti italiani tenga un comportamento a rischio) e nel desiderio
generalizzato di impunità verso comportamenti non percepiti – in modo errato –
come particolarmente gravi.

Ecco perché, secondo noi di “Driving Revolution”, il problema della Sicurezza Stradale,
non può essere solamente imputato al singolo individuo, ma allo sforzo
comune di cambiare “il Sistema” nella sua interezza.

Questa parte, particolarmente significativa e interessante, verrà
esplicata più in dettaglio durante i Corsi, nella sezione iniziale della
Presentazione.
Gli ultimi dati INAIL (anno 2013) mostrano un dato che trova conferma
anno dopo anno, e cioè che la prima causa di morte sul lavoro
è data dagli incidenti stradali, siano essi avvenuti durante il lavoro
stesso o in itinere (cioè durante gli spostamenti fatti per andare da
casa al lavoro e viceversa). I grafici seguenti evidenziano senza
possibilità di fraintendimento quanto detto. Il fatto che la maggior
parte degli infortuni mortali sul lavoro siano derivanti da incidenti
stradali è una informazione forse poco nota, nonostante l’importanza
che evidentemente possiede. In questo contesto, l’attenzione che i
datori di lavoro ed i responsabili aziendali della sicurezza dei lavoratori
devono rivolgere alla questione degli spostamenti su strada dei propri
dipendenti deve necessariamente aumentare e portarsi a livelli di
eccellenza, superando quanto previsto dalla normativa sul lavoro

Decreto Legislativo 81/2008 integrato con D.lgs 106/09
ex L. 626


Il Decreto Legislativo 81/2008 integrato con D.lgs 106/09 ex L. 626
ha introdotto misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei
lavoratori durante lo svolgimento della propria attività lavorativa, in tutti
i settori sia pubblici che privati.
I rischi che derivano dalla guida dell'autoveicolo aziendale sono
direttamente riconducibili a quelli connessi allo svolgimento della
mansione lavorativa.
Tali rischi devono essere considerati e valutati da parte del datore di
lavoro per la corretta stesura del DVR (Documento di Valutazione
dei Rischi) e devono essere ridotti il più possibile, attraverso un
adeguato percorso formativo ed informativo dedicato a chi utilizza,
per mansione di lavoro diretta ed indiretta, l'autoveicolo aziendale.

Il Testo Unico 81/08 all'.art 37 prevede l'obbligo della formazione
informazione e addestramento.
Per quanto riguarda la Guida dell'auto, essa può essere considerata
come “Area di Rischio” , e di conseguenza va inserita nel documento
di valutazione del rischio indicando i seguenti punti:

• Le condizioni del veicolo;
• Le condizioni del guidatore;
• Le condizioni del viaggio.

Diventa necessario, quindi, in un'ottica reale di “Miglioramento”
delle condizioni di Sicurezza del lavoratore, attuare delle misure
che simulino il più possibile le condizioni reali in cui si trova il
guidatore del mezzo in situazioni di emergenza.
I Corsi di Guida Sicura si pongono quindi in un'ottica di risposta
reale alle condizioni di Emergenza alla guida, data la loro peculiarità
nello svolgimento di esercitazioni “attive” aderenti a situazioni reali
in cui si possa determinare il Rischio.
I Corsi di Guida Sicura di “Driving Revolution”sono adeguati a
rispondere all'esigenza di miglioramento, responsabilizzazione e
formazione dei lavoratori alla guida dell'auto, sensibilizzando gli
stessi alla cultura della sicurezza stradale e al comportamento della
vettura in situazioni di emergenza. Il tutto si traduce in un’ ulteriore
risparmio dell'azienda nella conservazione del proprio parco macchine,
ma soprattutto in un'attività di responsabilizzazione e formazione a
vantaggio e tutela dei propri lavoratori.
In un'ottica di prevenzione della sicurezza dei lavoratori in azienda,
i Corsi di Guida Sicura permettono di incidere sensibilmente sulla
riduzione dei costi aziendali, diretti e indiretti, relativi alla mobilità e
all'incidentalità stradale.

N.B. Nel quadro del Decreto Legislativo 81/08, le aziende possono dedurre interamente il costo dei corsi di Guida Sicura in qualità di formazione e/o aggiornamento del personale viaggiante, in quanto costo di esercizio.

Link al pdf del Programma "Corsi Aziendali"

Tutte le info su http://www.drivingrevolution.it/


Acquista subito
Progetto Scuola Guida di Maurizio Miconi - © 2005 - 2010 info@progettoscuolaguida.com